69 progetti per una Comunità migliore: adottane uno!

Dopo la delibera dei contributi da parte del Consiglio di Amministrazione, venerdì 30 giugno il Presidente Salvatore Forte ha dato appuntamento alla stampa nella suggestiva Sala Stemmi del Comune di Legnano per presentare i nuovi progetti sociali e culturali selezionati con i quattro bandi 2017. “Abbiamo finanziato 69 progetti per un totale di 502.000 Euro elargiti, che rappresentano il 20% di finanziamenti in più rispetto all’anno scorso. Ma le richieste di contributo sono state tantissime e la scelta non è stata affatto semplice” ha sottolineato Forte.

“La Fondazione si è prodigata per finanziare il più possibile tutti i progetti: abbiamo privilegiato iniziative che promuovessero l’attivazione di partnership strutturate, senza dimenticare le piccole realtà con risorse economiche limitate e piccole progettazioni. Abbiamo anche voluto garantire continuità a quelle iniziative che, avviate in anni precedenti, hanno ottenuto risultati positivi. Inoltre, è stata fatta una riflessione di tipo geografico: gli stanziamenti dei bandi si distribuiscono in modo abbastanza uniforme nelle quattro aree territoriali di nostra competenza”.

Il Presidente ha insistito che fossero presenti alla conferenza anche alcuni dei beneficiari di questi finanziamenti sul territorio per poter dare spazio direttamente alle iniziative: “Sono delle sfide con un ampio respiro nel tempo, che non si esauriscono in breve, e ritengo sia importante che siano direttamente gli ideatori ad illustrarle”. Edmiro Toniolo ha spiegato come il Centro Servizi Villa Corvini di Parabiago abbia intenzione con il coinvolgimento del Comune di Parabiago, l’ITET G. Maggiolini e Confartigianato Alto Milanese, di favorire azioni di rete per l’occupabilità con percorsi didattici rivolti ai giovani che stanno completando il proprio ciclo di studi, favorendone così l’inserimento nel mondo del lavoro. Lule Onlus, con Mariapia Pierandrei e lo sportivo paraolimpico Massimiliano Manfredi della Polha Varese, ha presentato Un viaggio dentro la fiaba, in collaborazione con Ecoistituto Valle del Ticino e Azienda Speciale Consortile del Castanese, che porterà i bambini del territorio a confrontarsi con la disabilità in modo del tutto nuovo, grazie all’esempio di super-eroi che fanno della propria disabilità una risorsa. Il Dott. Giorgio Villa dell’Associazione l’Abbraccio Onlus ha spiegato come metterà a frutto il contributo della Fondazione per la ristrutturazione del centro autistico ad Arluno e per favorire nuove terapie per i bambini affetti da questa sindrome. Infine, il Prof. Luciano Quattro del Liceo Galilei di Legnano ha illustrato come sarà allestito il laboratorio del nascente liceo sportivo con attrezzature all’avanguardia per la misurazione dei parametri degli studenti e degli atleti diversamente abili delle associazioni partner.

“Ora la vera protagonista sarà la Comunità che potrà adottare uno dei tanti progetti, sostenendolo con una donazione di qualsiasi entità” ha concluso il Presidente Forte. Anche quest’anno, infatti, la Fondazione ha voluto insistere sull’importanza del coinvolgimento della Comunità attraverso il meccanismo del bando a raccolta: chiunque voglia (cittadini, imprese, amministrazioni pubbliche) può aiutare gli enti selezionati a concludere la raccolta fondi a favore della Fondazione e a realizzare la propria iniziativa.

Scopri di più qui: http://www.fondazioneticinoolona.it/adotta-un-progetto/