Al Leone da Perego due serate di approfondimento sull’arte lombarda e un concerto di chiusura col pianoforte a quattro mani

Fondazione Ticino Olona e l'assessorato alla cultura del Comune di Legnano organizzano un’interessante serie di eventi a contorno della mostra Il dialogo infinito con la natura, in corso a Palazzo Leone da Perego sino al 4 marzo.

Si comincia lunedì 12 febbraio con "Origini e sviluppi del Paesaggismo", dibattito tra la curatrice della mostra Giovanna Palamidese e il critico d'arte Flavio Arensi. «Sarà l’occasione non solo per discutere su un movimento artistico che è stato capace di influenzare l’arte italiana ed europea in generale – commenta Giovanna Palamidese –, ma soprattutto per dare dignità e valorizzare quello che è a tutti gli effetti espressione del Rinascimento Lombardo».

Mercoledì 21 febbraio, invece, sarà la volta di "Porto l'arte in piazza" in cui l'artista Velasco Vitali, autore delle raffigurazioni del Calendario dell'Avvento, tenuto in piazza San Magno durante il periodo natalizio, illustrerà com'è nato il progetto, sempre con Giovanna Palamidese e Flavio Arensi.

La serata conclusiva sarà venerdì 2 marzo con "Visioni Musicali": in programma un concerto di pianoforte a quattro mani con il duo pianistico Antonella Moretti e Mauro Ravelli. Il concerto musicale sarà una bellissima occasione per intensificare la percezione della bellezza e contribuire a migliorare la cultura del territorio.

Le tre serate di approfondimento si terranno alle 21.00 nella Sala Pagani di Palazzo Leone da Perego in via Gilardelli a Legnano, con ingresso libero.