Continua a crescere Forestami, il progetto di forestazione urbana della Città Metopolitana

Presentato oggi lo sviluppo del progetto, alla presenza del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa e del Sindaco di Milano Giuseppe Sala: una nuova governance, i numeri relativi alla piantumazione della stagione agronomica 2019-2020, nuove aree destinate alla forestazione urbana.

Cresce e si rinforza Forestami, il progetto di forestazione urbana nato da una ricerca del Politecnico di Milano, promosso da Città metropolitana di Milano, Comune di Milano, Parco Nord Milano, Parco Agricolo Sud Milano, ERSAF e Fondazione di Comunità Milano – presso cui è costituito il Fondo di raccolta “ForestaMi” -, che intende portare 3 milioni di nuovi alberi e arbusti nell’area metropolitana entro il 2030.

Una collaborazione importante che ha permesso di costruire una visione strategica sul ruolo del verde nell’area metropolitana milanese e sta dando vita a un processo di censimento, valorizzazione e implementazione di tutti i sistemi verdi, per favorire politiche e progetti di promozione di attività di forestazione urbana. Un progetto che potrà essere di esempio per il più ampio impegno di forestazione a livello nazionale, volto a migliorare la qualità della vita e della salute pubblica.

Per garantire lo sviluppo del progetto nel tempo e consolidare la squadra di lavoro, il Comitato Scientifico – l’organo che sovraintende le decisioni strategiche e coordina le attività, presieduto da Stefano Boeri – ha annunciato la nomina di Fabio Terragni, Project Manager; di Maria Chiara Pastore, Direttore Scientifico e di Riccardo Gini, Direttore Tecnico. Le attività di comunicazione sono curate dalla Scuola Superiore d’Arte Applicata del Castello, con la responsabilità di Rossella Citterio.

Uno sviluppo che lascia ben sperare visti i risultati positivi della stagione agronomica 2019-2020: da novembre 2019 a marzo 2020 sono stati messi a dimora nella Città Metropolitana 76.577 tra alberi, piante forestali e arbusti. Un obiettivo che nonostante lo stop imposto dalla pandemia non è lontano dalle 101.446 piantumazioni che 104 comuni su 133 della Città Metropolitana e enti territoriali si erano dati come obiettivo. Le 24.825 piantumazioni sospese a causa della pandemia, 19.778 saranno recuperate a partire da novembre 2020 con l’avvio della nuova stagione agronomica.

Anche la prossima stagione agronomica si preannuncia molto positiva: la collaborazione tra Forestami e i Comuni e gli Enti Territoriali di Città Metropolitana ha portato all’individuazione di 253 nuove aree disponibili per ulteriori progetti di forestazione urbana (pari una superficie complessiva di 713 ettari) di cui 167 aree (pari a 344 ettari) già disponibili per progetti di forestazione urbana a partire da novembre 2020.

“Fondazione di Comunità Milano, insieme alle Fondazioni di Comunità Nord Milano e Ticino Olona, metterà a disposizione le proprie competenze e i canali per la raccolta delle risorse necessarie allo sviluppo del progetto – ha dichiarato Carlo Marchetti, Vice-Presidente Fondazione di Comunità Milano – per contribuire a migliorare la qualità della vita e il benessere della nostra comunità. L’intervento di forestazione urbana potrà, infatti, avere un impatto importante sul territorio in cui siamo presenti, non soltanto da un punto di vista ambientale, ma anche e soprattutto da un punto di vista sociale ed economico, se intorno al verde saranno incentivate forme di partecipazione, cittadinanza attiva e solidarietà in grado di valorizzare le realtà presenti e di rigenerare legami e relazioni tra le persone che vivono nelle nostre comunità”.

 

Comincia a scrivere e premi Invio per cercare