connettiAMOci – AVVISO PUBBLICO

Grazie a una generosa donazione di 10.000 euro da parte del Lions Club Legnano Host al nostro Fondo Povertà, alla quale Fondazione Ticino Olona aggiunge 5.000 euro di contributo, è stata attivata una nuova azione che ha come obiettivo l’assegnazione di 100 dispositivi wi-fi portatili a famiglie bisognose della zona del legnanese.

L’iniziativa “connettiAMOci” mira a contrastare la povertà educativa e la fragilità familiare, uno degli ambiti di vulnerabilità evidenziati con la mappatura dei bisogni effettuata dal Comitato di Gestione del Fondo. La scelta di intervenire a favore del bisogno di connettività nasce dalla consapevolezza delle difficoltà incontrate da molte famiglie, specie quelle numerose con figli minori, nel far fronte alle nuove necessità di lavoro e studio a distanza scaturite dall’emergenza sanitaria.

Possono accedere al beneficio e presentare la relativa domanda coloro che:

  • sono residenti nei Comuni del legnanese (in elenco nel regolamento del bando);
  • hanno almeno un figlio tra i 6 e i 18 anni;
  • hanno un ISEE non superiore ai 30.000 euro.

La domanda deve essere presentata entro il 30 giugno 2021 secondo le modalità e le forme previste dall’avviso pubblico scaricabile di seguito:

Grazie ai fondi territoriali messi a disposizione dalla Fondazione Cariplo, Fondazione Comunitaria del Ticino Olona pubblica annualmente bandi pubblici per individuare e sostenere progetti volti a migliorare la qualità di vita della Comunità. Sulla base dei bisogni del territorio rilevati, ogni anno, entro il mese di marzo, il Consiglio di Amministrazione definisce un piano d’erogazione specificando gli ambiti d’intervento finanziabili, il budget disponibile e i contenuti dei singoli bandi.

Nella seduta del 24 marzo u.s., il Consiglio di Amministrazione della Fondazione ha deliberato i primi due bandi 2021 con un budget di 270.000 euro per la realizzazione di progetti di utilità sociale che tengano conto delle nuove modalità dettate dall’emergenza sanitaria ancora in corso.

BANDO 2021/1: EDUCAZIONE E CONCILIAZIONE FAMILIARE – CHIUSO

Il “Bando 2021/1 Educazione e conciliazione familiare“ ha messo a disposizione 150.000 euro per il sostegno di progetti a favore dei nuclei familiari in forte difficoltà a causa delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria, complementari e integrativi rispetto alle azioni di assistenza ordinari e mirati a: mettere in atto azioni formative a compensazione degli effetti negativi generati dal lockdown, totale o parziale, del sistema educativo e dalla didattica a distanza con particolare attenzione ai soggetti più fragili e/o in condizioni di disabilità; mitigare il disagio psicologico di bambini, ragazzi e giovani costretti a una limitazione della vita sociale a causa della pandemia; favorire la conciliazione dei tempi di lavoro e di cura della famiglia al fine di aumentare la qualità della vita familiare; organizzare, secondo le modalità consentite dalle leggi in vigore, i servizi estivi e di tempo libero per bambini e adolescenti.

BANDO 2021/2: SOSTEGNO ALLE FRAGILITÀ – CHIUSO

Il “Bando 2021/2 Sostegno alle fragilità“ ha messo a disposizione 120.000 euro per il sostegno di progetti, sempre complementari e integrativi rispetto alle azioni di assistenza ordinaria, volti a incentivare un ripensamento dei servizi per le persone con disabilità, per gli anziani, per gli ammalati e per la popolazione più fragile in generale, con la strutturazione di proposte innovative e diversificate, in modo da garantire risposte più efficaci ed efficienti ai nuovi bisogni e alle nuove fragilità.

MISURA DI ANTICIPAZIONE SOCIALE A SOSTEGNO DEI LAVORATORI DESTINATARI DEI TRATTAMENTI DI INTEGRAZIONE SALARIALE O DI ALTRA FORMA DI SOSTEGNO – SECONDO AVVISO PUBBLICO

Grazie alla doppia donazione di 20.000 e di 22.319,77 euro del Comune di Legnano (deliberazione della Giunta Comunale n. 37 dell’11/12/2020), che ha scelto di destinare le due quote al nostro Fondo Povertà, prosegue la misura di anticipazione sociale a sostegno dei lavoratori destinatari dei trattamenti di integrazione salariale o di altra forma di sostegno pubblico con la pubblicazione di un secondo bando.

Il nuovo avviso segue le linee guide dettate dal decreto della giunta comunale ed è a sportello, per cui non ha una scadenza prefissata ma si chiuderà quando i fondi saranno esauriti.

La domanda dovrà essere presentata secondo le modalità indicate nell’avviso pubblico.

Comincia a scrivere e premi Invio per cercare