Il 4 dicembre a Legnano, nelle sale di Palazzo Leone da Perego, apre al pubblico Il mondo in trasformazione – da Previati a Sironi, una mostra promossa dal Comune di Legnano e dalla Fondazione Comunitaria Ticino Olona in collaborazione con Museo MA*GA Gallarate, con il patrocinio di Fondazione Cariplo e Regione Lombardia e il sostegno di varie realtà del territorio. La rassegna fa dialogare la ricchezza e il valore delle raccolte di collezioni pubbliche e private, intrecciando un dialogo intessuto di rimandi tematici e stilistici, di assonanze iconografiche e compositive. Un risultato reso possibile dalla collaborazione con numerose importanti istituzioni del territorio, fra cui Fondazione Cariplo, Intesa Sanpaolo, Gruppo Banco BPM, Museo MA*GA di Gallarate, Fondazione Famiglia Legnanese, Fondazione Corrente, Comune di Milano (Palazzo Morando | Costume Moda Immagine), Comune di Saronno (Villa Gianetti, Collezione De Rocchi), Accademia Tadini di Lovere, Quadreria dell’800 di Milano e il contributo dei collezionisti privati, depositari di un patrimonio in parte ancora da scoprire, viva testimonianza di sensibilità e passione per l’arte.

C’è una ragione, semplice ma non scontata, per cui la Fondazione Comunitaria Ticino Olona, Ente Filantropico che opera sul territorio e per il territorio, e il Comune di Legnano, l’ente pubblico più prossimo al cittadino, hanno collaborato alla realizzazione di una mostra d’arte completamente gratuita: la Cultura, in tutte le sue espressioni, è un bene che deve essere realmente alla portata di tutti. E questo per il suo enorme valore formativo; un valore che chi, pur con ruoli e competenze diversi, si prende cura di una comunità deve sempre promuovere. Attraverso il pregio artistico delle opere in mostra si compie un percorso nei cambiamenti che attraversarono la società fra Otto e Novecento, si ripercorre una trasformazione che ha lasciato segni profondi sull’ambiente e sulla vita delle persone. È una mostra, quindi, dal forte significato sociale. Mettere tutti nella condizione di avvicinarsi, apprezzare e riflettere su queste opere è sicuramente il modo migliore per valorizzarle, perché queste opere riguardano tutti, nel proprio vissuto come nella propria sensibilità di donne e uomini immersi nel flusso degli eventi storici. Condividere la ricchezza inestimabile rappresentata dal patrimonio artistico è il senso di questa collaborazione, ma anche un invito rivolto alla nostra Comunità. Un invito a crescere insieme.

 

Scopri di più su WWW.ILMONDOINTRASFORMAZIONE.IT

 

 

Comincia a scrivere e premi Invio per cercare